Macchie da sole o macchie solari, perché vengono e cosa fare

Macchie da sole o macchie solari, perché vengono e cosa fare

Macchie da sole o macchie solari, perché vengono e cosa fare

Le macchie sulla pelle che si manifestano d’estate (ipercromia o iperpigmentazione da raggi UV) sono un fenomeno molto diffuso che principalmente compare sulla pelle di persone di mezza età ma che non lascia proprio indenne anche i più giovani.

Sostanzialmente possiamo illustrare questo fenomeno come una particolare sensibilità di alcune zone della nostra pelle agli effetti dei raggi solari (in modo particolare i raggi UV).
La produzione di melanina (il pigmento scuro prodotto da specifiche cellule della pelle chiamate melanociti) è il normale sistema di difesa della nostra pelle per fronteggiare l’aggressione dei raggi UV ed è, nella maggioranza dei casi, responsabile della tanto amata tintarella.

Può succedere però che in certe zone della nostra pelle le cellule melanociti sviluppino una particolare sensibilità agli effetti dei raggi UV ed inizino a produrre eccessive quantità di melanina determinando la comparsa (o ricomparsa) delle fastidiose macchie scure.

Alcune persone sviluppano una significativa sensibilità che in termini clinici viene definita melasma e che porta alla comparsa delle macchie scure anche con limitata esposizione ai raggi UV.
Nell’immagine, un caso tipico di melasma dove si riconoscono chiaramente le aree iperpigmentate di colore marroncino.
Tali aree possono assumere anche una colorazione più tenue ed avere un’ampiezza decisamente maggiore. Normalmente le macchie compaiono su fronte, labbro superiore (sotto il naso) o zigomi ma non sono rari i casi di melasma sulle tempie o orecchie.

Va chiarito che nella stragrande maggioranza dei casi il melasma non porta ad altre conseguenze se non la comparsa di macchie o aloni scuri che poi tendono a schiarirsi durante l’inverno quando l’esposizione al sole è decisamente ridotta.
Ad ogni modo è sempre consigliabile far controllare una macchia sulla pelle dal medico che, stabilito che trattasi di melasma, saprà fornire le opportune spiegazioni ed indicazioni.
Per chi soffre di melasma sarà consigliassimo utilizzare un prodotto di qualità ad alto fattore di protezione solare.

 

Torniamo alle cause scatenanti, verifichiamo che l’esposizione al sole porta a più o meno intensi stati infiammatori ed ossidativi della pelle. Tali infiammazione ed ossidazione induce i melanociti a “difendersi” aumentando la produzione di melanina che affiorando negli strati superficiali mette in evidenza cellule epiteliali pigmentate e quindi scure.

Come ben esemplificato nella grafica, osserviamo i raggi UV che penetrano nella nostra pelle, raggiungono gli strati più profondo dove si trovano i melanociti e determinano quell’azione infiammatoria ed ossidativa che stimolerà i melanociti ad aumentare significativamente la produzione di melanina.

Come abbiamo visto prima, nel grande maggioranza dei casi, questa reazione è graduale ed uniforme su tutta la pelle (abbronzatura) mentre in altri casi le risposte di alcune cellule melanociti possono essere intense con un’eccessiva produzione di melanina.

La melanina affiora e compare l’iperpigmentazione (ecessiva pigmentazione) localizzata in alcuni punti soltanto della nostra pelle.

 

Possiamo prevenire le macchie da sole ?
Come sempre la prevenzione è la strategia migliore ! Ridurre l’esposizione al sole e, nel caso, utilizzare prodotti di qualità ad alto fattore di protezione solare potrà essere una buona strategia preventiva.

Possiamo intervenire sulle macchie solari se sono già affiorate sulla pelle ?
Il problema delle macchie solari sulla pelle è molto diffuso ma per fortuna è uno dei casi di ipercromia su cui si può intervenire senza necessariamente ricorrere a laser o trattamenti invasivi gestiti dal Dermatologo (necessari purtroppo per i casi di macchie da cheratinizzazione).
Esistono molti prodotti ad uso topico indicati per le ipercromie; il nostro Laboratorio di formulazione si è impegnato ad individuare gli approcci più efficaci ed a selezionare i principi attivi più rispondenti alla specifica natura del problema : Q-White® è il prodotto realizzato dopo attenta ricerca e studio. (clicca qui per aprire la scheda prodotto con tutte le informazioni)

Q-White - Trattamento Macchie della Pelle e Ipercromia

Q-White – Trattamento Macchie della Pelle e Ipercromia

 

La scelta formativa di Q-White® si è focalizzata sulla sinergia di ben 3 principi attivi molto noti per la loro indiscussa azione antinfiammatoria ed di contrasto all’ossidazione (rimozione di radicali liberi):
– Vitamina C : in forma di estere per aumentarne la stabilità (efficacia) nel tempo
– Niacinamide (Vitamina B3)
– Acido Tioctico (noto anche come alfa lipoico) : in forma idrosolubile per potenziarne la sinergia con la Vitamina C

(nell’emulsione compare anche il destrano che è uno zucchero finalizzato esclusivamente ad una migliore penetrazione dei principi attivi nella pelle)

Senza entrare nei dettagli delle innovazione tecnologiche espresse nel formulato (estere di acido ascorbico e acido tioctico idrosolubile) possiamo facilmente verificare che i 3 principi attivi godono effettivamente di ampia bibliografia circa il loro potere antinfiammatorio / anti ossidazione .. il punto centrale di Q-White® è però la capacità del formulatore di unire questi 3 principi attivi in un equilibrata sinergia di un unico prodotto.

Abbiamo visto prima che la causa del comparire delle macchie solari è l’infiammazione ed ossidazione della pelle… Q-White® ha la capacità di spegnere questi stati e quindi di normalizzare la produzione di melanina. Con un po’ di pazienza, il normale ciclo di ricambio cellulare porterà alla sostituzione delle cellule pigmentate (scure) con nuove cellule di colore normale facendo così sparire (o ridurre molto d’intensità) la macchia. (normalmente il ciclo di ricambio cellulare si completa in 3-4 settimane)

Per mantenere inalterato l’equilibrio sinergico della formula non sono stati aggiunti altri elementi inutili quali profumi, siliconi, parabeni o petrolati… il prodotto ha quindi una consistenza a base gel e, all’olfatto, ripresenta le tipiche profanazioni originali dei principi attivi.

Q-White® va applicato 2 volte al giorno sulla pelle ben detersa possibilmente mattina e sera.
Il vasetto contiene 40 ml di prodotto che mediamente sono sufficienti per il trattamento di un mese.

Il personale di Q1Shop (negozio on line del produttore Q1 International Srl) sarà lieto di fornire ulteriori informazioni sul prodotto o di assistere per le procedure di acquisto.

Invia commento

Open chat
1
Ciao! Benvenuta/o nell'assistenza di Q1Shop.it!👋 Premi sulla freccia alla tua destra e un nostro addetto ti risponderà😊
Powered by
TI SERVE ASSISTENZA?

Compilando il modulo riceverai una chiamata gratuita dal nostro reparto assistenza.
VUOI PARLARE CON UN NOSTRO ADDETTO?
Compila i campi e riceverai a breve una chiamata dal numero 040-9776797. La telefonata avrà esclusivamente scopi informativi (no vendita), risoluzione dubbi e problemi...la nostra assistenza è qui!

X
RICHIEDI ASSISTENZA